Privacy Policy

Trump dà un assist a Conte sulla Russia ma poi torna indietro sui suoi passi.

Spread the love

 

Inizia con diversi strascichi il nuovo G7. prima di arrivare in Canda, il presidente americano Donal Trump ha pubblicato un tweet dove ha dichiarato come sia necessario riammettere la Russia al G7, visto che prima delle sanzioni si trattava di un G8. Il presidente italiano, Giuseppe Conte, non ha perso l’occasione per twittare a sua volta “Sono d’accordo con Trump”. A stretto giro è arrivata tuttavia la replica di Putin che ha dichiarato come ormai la Russia stia pensando ad altri progetti e che il G7 sia ormai diventato un momento irrilevante. Nonostante Conte all’inizio abbia colto al volo l’occasione data da Trump per ribadire che l’Italia voglia aprire un dialogo con Mosca, nel comunicato ufficiale di fine lavori, Conte sembra abbia cambiato la sua posizione. Nel comunicato finale firmato anche dal premier italiano si ribadisce la necessità che Mosca faccia un passo in avanti e muti il suo atteggiamento.

La Russia non è presente all’interno del G7 per l’annessione della Crimea e per la violazione di norme internazionali e per questo motivo, se Putin non ammetterà i propri errori, l’Europa non potrà riammetterla al G7 nè cancellare le sanzioni. Al momento, quindi, sembra che il Governo italiano si sia accodato al pensiero tedesco e francese anche perché i retroscena hanno parlato di un Macron furioso dopo le dichiarazioni di Trump e Conte. Quest’ultimo sulla questione dazi ha annunciato che l’Italia terrà una posizione moderata ma non si muoverà con accordi bilaterali con gli Stati Uniti ma all’interno dell’Unione per dare una risposta coesa e forte. Alla fine della giornata tutti si sono recati a vedere uno spettacolo del Cirque Du Soleil: Trump si è seduto di fianco a Conte e gli ha detto “complimenti per la vostra grande vittoria”. Si sta formando un’asse Italia-USA contro l’Europa? Chissà quali siano le reali intenzioni del presidente americano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *