Privacy Policy

BCE: da Settembre inizia il tapering. Dopo l’estate 2019 il primo rialzo dei tassi. La borsa italiana migliora.

Spread the love

La BCE ha deciso, il tapering ci sarà. Se qualche analista credeva che Draghi e la BCE avessero preso più tempo si è sbagliato. Da Settembre gli acquisti saranno dimezzati a 15 miliardi al mese e a fine Dicembre il QE verrà definitivamente archiviato. Ma non solo: per la prima volta nel comunicato la BCE parla di tassi di interesse: di solito si parlava di tassi bassi a lungo e oltre la scadenza del QE. Con questo comunicato, invece, che dall’Estate del 2019 i tassi si alzeranno anche se si precisa che la scelta definitiva sarà comunque legata ad un’attenta osservazione dell’inflazione. Anche la BCE, come a suo tempo la FED, inizierà la sua normalizzazione della politica monetaria. Nessun favore quindi all’Italia che da Settembre dovrà collocare più titoli sul mercato e fra un anno circa dovrà trovarsi ad affrontare costi del denaro positivi. Subito dopo l’annuncio le borse europee hanno virato in verde e la borsa italiana è passata da un ribasso di mezzo punto percentuale alla soglia della parità. Le banche hanno dimezzato le loro perdite ma permangono in territorio negativo. A breve la conferenza stampa con le classiche domande dei giornalisti. Lo Spread si è riportato sulla parità mentre l’Euro si è apprezzato sul dollaro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *