Privacy Policy

Trump manda a picco le borse. Piazza Affari apre in netto calo e poi recupera un po’.

Spread the love

Inizio di seduta davvero negativa per tutte le borse mondiali compresa la borsa italiana. Piazza Affari ha aperto con un calo dell’1,8% per poi risalire alle ore 10:00 pur perdendo ancora l’1,36%. A contribuire all’apertura negativa non sono state cause endogene ma è stato il crollo in nottata delle borse asiatiche che hanno ceduto tutte fra i due ed i tre punti percentuali. A contribuire alla caduta dell’Asia è stato Trump con le sue manie di protagonismo e la sua durezza sui dazi che rischia di innescare una guerra commerciale pesantissima con ripercussioni importanti non solo per gli altri ma anche per gli stessi USA.

Trump ha infatti dichiarato che proporrà altri dazi per la Cina per un altro 10% e Pechino ha risposto che si tratta di una provocazione e che risponderanno duramente. Sul Ftse Mib a soffrire di più sono quasi tutti ma principalmente sono titoli industriali con Saipem che cede circa due punti percentuali mentre Cnh industrial sta cedendo oltre il 3%. Solo tre titoli sono attualmente in verde e sono dei bancari che risentono meno della pressione dei dazi: Banco Bpm è in rialzo di oltre un punto percentuale. Banca Generali e Bper che fanno registrare un progresso dello 0,2%. Spread in rialzo a 222 punti base. In rialzo il rendimento del Btp italiano decennale che si attesta ora al 2,6%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *