Privacy Policy

Borsa Italiana: Recupera da un forte ribasso e chiude positiva. Ftse Mib +0,6% ,Spread scende.

Spread the love

Giornata che era iniziata davvero male per la Borsa Italiana ed il Ftse Mib per via della paura della guerra commerciale iniziata da Trump ed i suoi dazi oltre che a delle tensioni dovute ai titoli di Stato italiani. Nel pomeriggio però, grazie anche ad un’apertura positiva di Wall Street, la borsa italiana è passata da un -1,10% ad un rialzo finale dello 0,65% a quota 21.557 punti. Il Ftse Mib non è stato il migliore in Europa con il Dax che è salito dello 0,9% ma si tratta comunque di un esito positivo. I maggiori titoli bancari in mattinata stavano cedendo oltre tre punti percentuali mentre alla fine hanno chiuso con ribassi meno pesanti, seppur fortemente negativi. Intesa San Paolo ha ceduto l’1,5% mentre Unicredit l’1,8%. peggio è andata ad ubi che ha ceduto il 2,4% a cui il ministro Tria vorrebbe dare la patata bollente di MPS.

In questo contesto hanno fatto meglio i titoli difensivi. Enel ha fatto registrare un buon progresso dell’1,14%. Anche Telecom Italia che perdeva in mattinata oltre tre punti, ha chiuso con un rialzo di quasi un punto percentuale. Bene tutti i titoli legati al petrolio, con il Wti che è tornato in area 70$ al barile. Saipem e Tenaris hanno guadagnato entrambe oltre cinque punti percentuali. In rialzo anche Fiat che è riuscita a recuperare oltre un punto percentuale. In lieve calo lo Spread fra Btp e Bund dopo che aveva toccato i 260 punti base: ha chiuso a 249 punti, in calo del 3% e con un Btp decennale che attualmente rende il 2,82%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *